Polinesia

Documenti e visti

I viaggiatori italiani e dei restanti paesi UE, così come i visitatori di molti altri paesi, non hanno bisogno di visto per motivi turistici se la permanenza è inferiore ai 90 giorni. All’arrivo occorre esibire il passaporto con validità residua di almeno tre mesi e il biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio e dimostrare di essere economicamente autosufficienti.

Quando andare

I festeggiamenti dell’Heiva i Tahiti si protraggono per tutto il mese di luglio e sono per Tahiti l’equivalente del carnevale brasiliano e la gente viene a frotte per parteciparvi. Questa festa cade nel pieno della stagione più fresca e asciutta (da giugno a ottobre), che forse è la migliore per visitare la Polinesia. Bisogna tenere conto tuttavia dei maraamu, gli alisei che tra giugno e agosto possono portare tempo instabile da sud. Nei mesi compresi tra novembre e la fine di maggio il clima è più caldo e umido. Le vacanze dell’emisfero settentrionale (da Natale all’inizio di gennaio, da fine febbraio all’inizio di marzo, Pasqua, all’inizio di maggio e il lungo periodo estivo di luglio e agosto) sono periodi di grande affollamento nei quali si possono avere non poche difficoltà a trovare posto su un aereo.

Fonte LP